TUTTO SUI FINANZIAMENTI

Possiamo distinguere diverse forme di finanziamento in base a:

  • le garanzie richieste dal finanziatore
  • la somma erogata in finanziamento
  • la destinazione del finanziamento
  • la posizione creditizia richiesta al finanziato
  • le modalità di rimborso
  • la presenza o l’assenza dell’obbligo di finalizzazione del finanziamento.

Come valutare la convenienza di un finanziamento

Nel valutare un finanziamento ovviamente è fondamentale prima di tutto assicurarsi di poter affrontare con serenità il pagamento delle rate stabilite dal piano di ammortamento.

Dopo di che, i fattori significativi da considerare sono i valori del Tasso Annuo Nominale e dell’Indicatore Sintetico di Costo (ex TAEG).

Il “tasso zero”, che spesso viene utilizzato nelle promozioni dirette ai consumatori e in alcuni periodi dell’anno più che in altri, è un TAN (Tasso Annuo Nominale) promozionale e come tale viene utilizzato per incrementare velocemente le vendite di un determinato bene con un finanziamento che appare meno oneroso. Frequentemente però ad un TAN zero corrisponde un ISC (Indicatore Sintetico di Costo) elevato, perché il cliente pur non pagando gli interessi dovrà pagare delle spese maggiorate. Una parte di queste, corrisposta in un’unica soluzione o spalmata su tutte le rate, risarcisce il finanziatore dell’interesse che non viene chiesto.

Nella scelta di un finanziamento è di fondamentale importanza riuscire a individuare la soluzione che, se non proprio su misura, più si avvicina ai propri bisogni e alle proprie reali possibilità di rimborso.

Le differenti tipologie di Finanziamento:

Commenta per primo su "TUTTO SUI FINANZIAMENTI"

Lascia un tuo Commento

La tua mail non sara pubblicata


*