COME CALCOLARE IL TUO MUTUO

Nel valutare la possibilità di accendere un mutuo o nella necessità di dover comparare più offerte risulta importante riuscire a calcolare nel modo più verosimile possibile il piano di ammortamento e le sue varianti a seconda dell’importo che vorremo richiedere in prestito e della durata del mutuo.

Le banche, sempre più spesso, mettono a disposizione attraverso i propri siti web degli strumenti informatici quali form da compilare con i propri dati e le proprie richieste per essere poi ricontattati da un agente, o semplici ‘calcolatori’ che ci aiutano a prefigurare lo scenario nel caso in cui stipulassimo poi un contratto di mutuo con quella determinata banca di cui visitiamo il portale ufficiale.

Altri siti web specializzati e vicini al consumatore si preoccupano, invece, di confrontare per noi le offerte di più istituti di credito in base ai criteri di ricerca del cliente bisognoso di un mutuo conveniente e su misura per lui.

Molti non sanno, però, che il calcolo del mutuo, delle sue spese, delle rate e dei suoi tassi d’interesse, è possibile grazie a uno strumento che tutti possediamo comodamente sui nostri pc: un foglio di calcolo Excel. Ecco come fare.

Calcolo delle spese del mutuo: basta un foglio Excel

Il noto programma di Microsoft Office dedicato alla produzione e alla gestione dei fogli elettronici ci consente di calcolare con semplicità le rate, il capitale e il tasso di un finanziamento, quindi anche di un mutuo. Ciò è possibile perché in un prestito rateale la formula di ammortamento di gran lunga più utilizzata è quella ‘francese’, ovvero un ammortamento a rate costanti in cui gli interessi sono calcolati sul capitale residuo. Un piano di ammortamento di questo tipo permette quindi, a parità di tasso, di fare una previsione della rata costante per l’intera durata del finanziamento.

Excel, nelle versioni 2007 e successive, tra i suoi fogli di calcolo preimpostati mette a disposizione un modello appositamente elaborato con le formule matematiche che servono a calcolare proprio la rata, il capitale e il tasso di un finanziamento, prestito o mutuo che sia caratterizzato da ammortamento a rate costanti.

Sarà sufficiente ricercarlo tra i modelli proposti dal programma e ove non già installato scaricarlo con facilità e gratuitamente dal sito di Microsoft Office. Una volta aperto, avrete davanti a voi una tabella già compilata in cui dovrete solo inserire i valori relativi al vostro mutuo:

  • importo totale desiderato
  • tasso d’interesse anno
  • durata del prestito (in quanto tempo/ rate intendete estinguere il vostro debito)
  • numero di pagamenti da rimborsare in un anno (ad es. 12 rate mensili, oppure 4 rate trimestrali, ecc)
  • data d’inizio del prestito.

Compilata la tabella, sarà Excel a fare il lavoro sporco per voi restituendovi in pochi istanti una tabella di riepilogo in cui potrete leggere i dati relativi ad importo e rata, il totale degli interessi che pagherete e ad ogni scadenza vi indicherà anche l’ammontare del debito già saldato e l’importo restante, distinguendo la quota capitale dalla quota interessi.

Davvero uno strumento utile.

Commenta per primo su "COME CALCOLARE IL TUO MUTUO"

Lascia un tuo Commento

La tua mail non sara pubblicata


*