MUTUI AGEVOLATI

I mutui agevolati prevedono un contribuito che copra una parte del rimborso del capitale o degli interessi del prestito, o comunque una riduzione del carico fiscale sul mutuo. Di queste agevolazioni si occupa l’ente istituzionale interessato, che sia Stato, Regione o altro.

Il mutuo agevolato viene in genere concesso a persone che rispondono a determinate caratteristiche: ad esempio ve ne sono per i lavoratori dipendenti, per i dipendenti statali, per i lavoratori autonomi o atipici, e soprattutto per alcune classi e categorie sociali.

Conviene sempre informarsi se vi siano delle agevolazioni cui poter accedere. In questa sezione forniamo informazioni su alcune delle categorie che più agevolmente accedono a forme di mutui agevolati.

Mutui Agevolati per l’acquisto o la ristrutturazione della Prima Casa

L’acquisto della prima casa è il caso più comune in cui si ricorre a un mutuo agevolato, e i vantaggi in questione sono per lo più fiscali.

I mutui per la prima casa sono da intendersi come agevolati in quanto vengono applicate aliquote ridotte sulle varie imposte che gravano sulla compravendita degli immobili e viene permessa la detrazione di molti dei costi definiti accessori.

Ovviamente tutte queste agevolazioni sono previste solamente per le persone fisiche e tra i requisiti per accedervi è necessario che l’abitazione non rientri in quelle di categoria “lusso” e che si locata nel comune di residenza. La cosa più importante è che non ci sia in nessun caso, anche nel caso di coppie, il possesso o l’usufrutto su un altra casa.

Agevolazioni sono previste anche per la ristrutturazione della casa e queste non si discostano da quelle dei mutui finalizzati all’acquisto di un immobile. Ai documenti tradizionalmente richiesti per accendere un mutuo per l’acquisto di una casa, vanno però ad aggiungersi documentazione e indicazioni dettagliate relative ai lavori di ristrutturazione da effettuare sull’immobile.

Mutui Agevolati per le giovani coppie

Le giovani coppie intenzionate ad accendere un mutuo possono talvolta usufruire di agevolazioni particolari, specie per procedere all’acquisto della prima casa. Tra le agevolazioni concesse con questo tipo di mutuo vi sono:

  • tassi di interesse più bassi rispetto a un normale mutuo;
  • finanziamenti che arrivano a coprire quasi la totalità del valore dell’immobile (quindi oltre il normale 80% del valore dell’immobile coperto);
  • agevolazioni sulle imposte relative al mutuo;
  • spese di istruttoria e tempistiche di erogazione ridotte.

Mutui Agrari Agevolati

I mutui agrari sono dei finanziamenti creati a sostegno delle aziende agricole che vogliono compiere delle operazioni finanziare, come, ad esempio: l’ ampliamento dell’azienda stessa, l’acquisto di terreni ad uso agricolo, oppure opere di ammodernamento, l’acquisto di nuove apparecchiature o macchine. A favore di queste aziende, per renderle più operose e produttive vengono erogati dei mutui agricoli agevolati, ossia delle soluzioni di accesso al credito messe a punto appositamente per aziende, individuali o collettive, attive nel settore dell’agricoltura, dell’allevamento, agroindustria in genere e agriturismo. I mutui agrari agevolati sono particolarmente pensati per soddisfare le esigenze di investimento dei giovani imprenditori, quindi per i soggetti con età inferiore ai 40 anni. In loro aiuto è stata prolungata la durata del piano di ammortamento, che si protrae fino ad arrivare ai 30 anni.
Le differenti proposte di mutui agevolati sono coordinate dai singoli istituti finanziari. Anche per i mutui agrari agevolati, così come accade per i mutui tradizionali, il richiedente il finanziamento ha la possibilità di scegliere di applicare un tasso di interesse fisso o variabile, e usufruire di regimi di tasso contenuti. Ovviamente a fronte del prestito, il mutuatario dovrà presentare delle garanzie che possono essere di diversa natura, come: un’ipoteca immobiliare oppure dei diritti ricadenti su prodotti finiti, sui fondi o sui beni acquistati o diritti derivanti dalle vendite future. Tra le principali banche che offrono mutui agrari o mutui agricoli agevolati, merita sicuramente un cenno la gamma mutui agrari proposta dalla Banca Nazionale del Lavoro (BNL), da Intesa San Paolo tramite la Società specializzata Agriventure o dalla Banca Monte dei Paschi di Siena.
Una proposta di mutuo agricolo agevolato veramente conveniente e competitiva è Flexicredito della Banca Unicredit. Flexicredito è un finanziamento studiato per aiutare le imprese agricole che hanno la necessità di comprare dei beni strumentali o di apportare opere di sviluppo alla propria azienda, ma non hanno la liquidità necessaria per avviare questi progetti. Dato che le aziende agricole hanno entrate di denaro variabile nel corso dell’anno e direttamente proporzionali all’andamento dei cicli colturali, Unicredit, attraverso il prestito Flexicredito, ha attuato un piano di ammortamento totalmente flessibile. Il cliente potrà prelevare il denaro di cui ha bisogno e poi versarlo quando ne avrà la possibilità, ovviamente nei limiti del fido stesso. In questo modo il cliente avrà la possibilità di rientrare (risparmiando gli interessi) nei momenti in cui avrà accumulato liquidità e di ricorrere di nuovo al fido nei periodi di minore liquidità. L’importo erogato parte da un minimo di 5.000 euro e il piano di ammortamento avviene con rate a tasso di interesse variabile, da versare con cadenza mensile, trimestrale o semestrale. La durata del prestito varia da un minimo di tre ad un massimo di cinque anni.

Mutui Agevolati per omosessuali

Grazie ad una convenzione con una succursale italiana della Banca BHW Bausparkasse AG, l’Arcigay e l’associazione Lesbica Gay sono riuscite a ottenere l’accesso a mutui agevolati per coppie omosessuali, con uno spread (il differenziale rispetto al tasso di riferimento scelto) inferiore dello 0,15%. Le due parti devono però risultare coabitanti in immobile cointestato.

BimboMaxx, un Mutuo Agevolato per i propri figli

BimboMaxx è un prodotto non disponibile nelle banche italiane ma solo in quelle tedesche,  BHW in particolare.
I genitori possono effettuare un versamento per 5, 10 o 15 anni a favore dei propri figli, che otterranno notevoli agevolazioni quando poi effettueranno richiesta di mutuo in età adulta.

Il tasso d’interesse agevolato (da cui si parte) è di circa il 1,9%, ma bisogna esaminare nel dettaglio ogni diversa situazione familiare. In alternativa a questa opportunità, si potrà ricevere un tasso d’interesse attivo tra il 2,5% ed il 4% lordo.

Un Mutuo Agevolato anche per i divorziati…giapponesi

Vi segnaliamo infine, a titolo puramente informativo, una forma di mutuo agevolato pensata dalle banche del paese del Sol Levante appositamente per le coppie che divorziano. L’idea nasce dall’elevata percentuale di divorziati, i quali poi si affidano alle carte di credito per le spese derivanti dal matrimonio fallito. Sfruttando questo dato a proprio vantaggio, le banche nipponiche hanno ben pensato di organizzarsi e proporre un prodotto finanziario, appunto un mutuo agevolato, con tassi inferiori a quelli delle carte di credito. Il mutuo è stato battezzato dalle banche giapponesi “Re”, a significare una ripartenza da zero, cioè proprio quello di cui hanno bisogno le persone che hanno appena divorziato.

Commenta per primo su "MUTUI AGEVOLATI"

Lascia un tuo Commento

La tua mail non sara pubblicata


*