Acquisto prima casa: finanziaria 2008

Mutui prima casaMutui prima casa finanziaria 2008

Imposta sostitutiva sui finanziamenti per l’acquisto della prima casa

La Finanziaria del 2008, prevede l’aliquota ridotta da applicare ai finanziamenti erogati per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili adibiti ad uso abitativo, e relative pertinenze, per i quali, pur ricorrendo le condizioni di legge a esistenza delle stesse non risulti da dichiarazione della parte mutuataria, indicata nell’atto di finanziamento oppure allegata al medesimo.

Nell’ipotesi di decadenza dei benefici in parola per dichiarazioni mendaci o trasferimento per atto a titolo oneroso o gratuito degli immobili acquistati con i benefici prima che sia trascorso il termine di cinque anni dalla data del loro acquisto, l’Agenzia delle Entrate competente al recupero le maggiori imposte sull’atto di compravendita dell’abitazione, acquistata con i benefici sopracitati, dispone, da tre anni dal verificarsi della circostanza che comporta la revoca dei benefici, il recupero della differenza tra l’imposta sostitutiva, nonché a irrogare la sanzione amministrativa nella misura del 30% della differenza medesima nei confronti del soggetto mutuatario.

Maggiori informazioni: mutui prima casa

Visita la nostra sezione di approfondimento sui mutui prima casa per maggiori informazioni.



E te cosa ne pensi? Lascia un commento o parla della tua esperienza


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.