Tasi: cos’è? Chi la Paga? Elenco dei Codici Tributo Tasi

Secondo dati diffusi di recente dal sindacato Uil, tra il 2013 e il 2015 gli italiani hanno visto crescere di circa 7 miliardi di euro i pagamenti per le imposte locali. Nel 2015, infatti, l’incasso complessivo di addizionali regionali e comunali Irpef, Imu, Tasi, Tariffa Rifiuti è stato superiore ai 49 miliardi di euro. nel 2013 lo stesso dato era pari a 42 miliardi del 2013 e nel 2014 già aveva toccato quota 46,5 miliardi. In particolare, evidenzia il sindacato, il gettito per l’Imu-Tasi su immobili diversi dalla prima casa ha fatto registrare un incremento dell’8,4 per cento rispetto al 2013. In aumento anche quello legato all’Irpef regionale, che cresce dell’11,8 per cento, mentre l’Irpef comunale registra un +11,7 per cento e la Tari un aumento del 7,3 per cento.

Focus Tasi, cos’è e chi la paga

La Tasi è nota spesso come “la tassa sulla casa”. È un acronimo che sta per Tassa sui Servizi Indivisibili. Si tratta di una imposta comunale istituita dalla legge di stabilità del 2014. Riguarda tutti i servizi comunali rivolti alla collettività: dalla manutenzione stradale all’illuminazione comunale. La Legge di stabilità 2016 ha introdotto un’importante novità relativa ai soggetti tenuti al pagamento della tassa. Secondo quanto previsto nel 2014, infatti, veniva considerato soggetto passivo non solo il proprietario a qualsiasi titolo dei fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale, le aree scoperte e le aree edificabili, a qualsiasi uso adibiti, ma anche l’affittuario. Secondo la legge, infatti, nel caso in cui l’unità immobiliare fosse occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare, quest’ultimo e l’occupante vengono considerati titolari di un’autonoma obbligazione tributaria. La differenza era nelle quote a carico dell’uno e dell’altro. Infatti, l’inquilino doveva versare solo una parte del totale (pari a una cifra compresa tra il 10 per cento e il 30 per cento), secondo quanto previsto dal Comune di residenza nell’apposito regolamento della Tasi. Con le novità introdotte nel 2016, invece, viene meno la quota della tassa a carico degli occupanti/inquilini nel caso in cui l’immobile in locazione sia da loro utilizzato come abitazione principale, fatta eccezione però per gli immobili di lusso (quelli appartenenti alle categorie A1,A8,A9).

È possibile pagare la Tasi con un modulo F24?

Come è possibile leggere nell’approfondimento dedicato al tema del sito guidafisco.it, il modello F24 è una delle modalità utilizzate per il pagamento della Tasi, l’importante è avere dimestichezza con i codici relativi, come ad esempio il codice tributo 3958 che, per i privati, fa riferimento ai servizi indivisibili per l’abitazione principale e relative pertinenze. Il modello F24 può essere scaricato gratuitamente on line, dal sito dell’Agenzia per le Entrate, in tre diverse modalità: editabile, pdf o semplificato.

Editabile, pdf, semplificato: ecco le differenze

Il formato editabile può essere compilato on line, direttamente dal proprio computer di casa. Vanno inseriti dati quali il nominativo contribuente, il codice fiscale, i codici tributo. Anche le somme da indicare sono editabili, ossia, si possono compilare da pc, salvare e stampare. Il normale modello in pdf, invece, può essere scaricato in modalità gratuità dal sito dell’Agenzia delle Entrate. Va compilato previa stampa e a penna. Il modello semplificato, infine, è una versione del tradizionale modello f24 cartaceo e online ma con campi ridotti, per cui più semplice da utilizzare per i contribuenti. Inoltre, consente il pagamento dei tributi, compensazione, ravvedimento operoso.

A cosa fanno riferimento i codici tributo?

I codici tributo hanno significati diversi. Ecco qui di seguito alcuni di questi:

Per i privati

3958 TASI servizi indivisibili per l’abitazione principale e relative pertinenze

3959 TASI servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale

3960 TASI servizi indivisibili per le aree fabbricabili

3961TASI per altri fabbricati.

Per gli enti pubblici

374E – Tasi, fabbricati rurali ad uso strumentale

375E – Tasi, aree fabbricabili

376E – Tasi, altri fabbricati

377E – Tasi, interessi

378E – Tasi, sanzioni.

Commenta per primo su "Tasi: cos’è? Chi la Paga? Elenco dei Codici Tributo Tasi"

Lascia un tuo Commento

La tua mail non sara pubblicata


*