Investire in pronti contro termine


In cosa consistono i pronti contro termine?
I pronti contro termine arrivano in Italia nel 1979.
Sono una forma d’investimento piuttosto rapida e che viene utilizzata nel breve periodo.

Consiste nell’acquistare dei titoli sapendo già di doverli restituire entro breve tempo.
Il sistema serve alle banche per poter avere una liquidità immediata con cui investire e lucrare fino al tempo in cui i titoli vengono riacquistati.
ll risparmiatore in base al titolo acquistato potrà avere un tasso d’interesse di vantaggio oppure un guadagno se il titolo ha acquistato valore.

A volte i P/T (Pronti Contro Termine) vengono abbinati ad altri prodotti bancari.
Un esempio sono i conto correnti Barclays.
Il loro prodotto Essential plus prevede un c/c a costo zero, zero rendimento e servizi gratis se effettuati online.

Barclays ha lanciato un nuovo prodotto che promette il 5% di rendimento netto per un anno. Vediamo se è vero, di cosa si tratta e se conviene.

Sottoscrivendo Barclays 5% netto si apre sia un conto corrente Barclays sia un contratto di pronti contro termine (P/T) a 3 mesi. Il conto corrente si chiama Essential Plus: non vi è alcun costo annuo di tenuta (canone), non ci sono interessi sulle somme in giacenza e i principali servizi (domiciliazione utenze, estratto conto, bollettini postali, carnet assegni, invio bonifici in Italia), se usufruiti tramite internet, sono a costo 0. Si pagano i bolli di legge (34,2 euro annui). Il contratto di pronti contro termine è trimestrale. A differenza di quanto la pubblicità lasci intendere, paga il 4,5% netto annuo per somme tra 10.000 e 49.999 euro e il 5% netto da 50.000 fino a 1,5 milioni di euro.

Il pronti contro termine è rinnovabile per tre volte reinvestendo la stessa cifra del primo P/T, alle stesse condizioni: basta che sia attivata la domiciliazione delle bollette o l’accredito dello stipendio o della pensione sul conto corrente. Anche sul deposito titoli, però, si pagano i bolli di legge (sempre 34,2 euro annui).

Come avete ben capito in questo caso il pronti contro termine non è tanto utilizzato per avere liquidità, ma forse per fornire un interesse maggiore dei concorrenti ed attirare correntisti.

fonte wikipedia,altroconsumo

Commenta per primo su "Investire in pronti contro termine"

Lascia un tuo Commento

La tua mail non sara pubblicata


*