Mutui: Rate sospese fino a Gennaio 2012

Tenendo conto della difficile ormai tanto più evidente situazione economica italiana le Banche hanno prorogatoi al 31 gennaio 2012 il termine di presentazione delle domande per la sospensione delle rate dei mutui.
Per poter attuare, la sospensione della rata, gli eventi dovuti alla impossibilità di soddisfare al pagamento delle stesse devono verificarsi etro il 31 dicembre 2011, dopo un’accordo stabilito tra l’Associazione Bancaria Italiana e le Asociazioni dei Consumatori, che ripropongono lo stesso metodo di comportamento già attualizzato nele gennaio 2011 per le situazioni precarie verificatesi nell’anno 2010.
Manovra resa necessaria, naturalmente, per supportare le famiglie che dovessero trovarsi in una situazione di momentanea difficoltà, dovuta alla difficile e complicata situazione del nostro paese, infatti, secondo gli ultimi dati disponibili forniti al 31 maggio 2011 sono stati sospesi circa 46.308 mutui, una cifra a dir poco inquietante ed allarmante.
Per avviare la sospensione del mutuo e quindi del pagamento conseguente della rata bisogna:
- rispettare l’arco temporale entro il quale si devono verificare le situazioni di disagio che determinano l’avvio alla sospensione al 31 dicembre 2011
- presentare la domanda di sospensione entro il 31 gennaio 2012
- sapere che, alla sospensione delle rate dei muti potranno essere ammesso soltando le operazioni che non ne abbiano già fruito.
Nel Frattempo sia le associazioni dei consumatori, le banche e il consiglio dei ministri rivedono il fondo di solidarietà per i mutui concessi per l’acquisto della prima casa, per cercare di rispondere alle esigenze delle famiglie che devono riprendere il pagamento delle rate alla fine della sospensione.



E te cosa ne pensi? Lascia un commento o parla della tua esperienza


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.