Prestito Banco Posta: come funziona e come richiederlo

Il Prestito BancoPosta è un prestito personale, creato dalle Poste Italiane, per i clienti possessori di un Conto BancoPosta, ed ha come obiettivo basilare quello di appagare le richieste di finanziamento dei propri clienti, aiutandoli a concretizzare i loro progetti d’acquisto. Il Prestito BancoPosta parte da un minimo di € 1.500 fino a raggiungere i € 21.000 ed i tempi di elargizione della somma richiesta sono molto brevi, infatti, l’importo richiesto viene accreditato sul conto corrente entro tre giorni lavorativi dalla richiesta. Le norme che regolano il rimborso prevedono un piano d’azione molto veloce, con rate costanti, in un tempo massimo di 60 mesi.
Le soluzioni proposte dal prestito Bancoposta sono molto vantaggiose ed innovative, tanto da aver dato vita ad un programma di finanziamento molto competitivo, che paragonato agli abituali canali di accesso al credito, consente di avere condizioni privilegiate e chiare. Il tasso di interesse applicato è tra i più concorrenziali del mercato: con TAN 10,90% – TAEG massimo 11,47%, per somme che vanno da 1.500 a 10.000 euro; TAN 9,90% – TAEG massimo 10,36%,per somme superiori ai 10.000 euro. Inoltre va sottolineato che oltre alla restituzione delle rate non è contemplata alcuna ulteriore spesa.
Per richiedere questo prestito il richiedente dovrà essere titolare di un conto BancoPosta, oltre ad essere in possesso di determinati requisiti. Per i lavoratori dipendenti ed i pensionati conseguire il prestito è facilmente realizzabile, dovranno solo provvedere all’apertura di un conto BancoPosta sul quale accreditare lo stipendio o la pensione. I lavoratori autonomi dovranno, invece, essere titolari di un Conto BancoPosta da almeno sei mesi.
Per richiedere il prestito è necessario presentare alcuni documenti, di seguito elencati:
• un documento d’identità,
• il codice fiscale,
• l’ultima busta paga o cedolino pensione,
• l’ultima dichiarazione dei redditi recante la ricevuta della relativa imposta per i liberi professionisti,
• il modulo di richiesta prestito compilato e sottoscritto,
• una ricevuta di una bolletta di utenza domestica, solo per chi ha un domicilio diverso dalla residenza o non ha un recapito telefonico fisso.
Il Prestito BancoPosta può essere richiesto anche con la procedura online, presentando, gli stessi documenti elencati sopra.

1 Commento a “ Prestito Banco Posta: come funziona e come richiederlo”

  1. Angela dice:

    Ho un conto bancoposta non saprei cosa dire visto che non ho mai chiesto un prestito spero vada tutto ok



E te cosa ne pensi? Lascia un commento o parla della tua esperienza


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.