Il Fondo nuovi nati

Qualche anno fa venne istituito in Italia il cosiddetto “bonus bebè”, ossia un assegno una tantum di 1.000 euro erogato per dare un sostegno ai neo genitori. Oggi questo mezzo di aiuto alle famiglie ha cambiato nome, anche se il proposito è rimasto lo stesso.

Il Fondo nuovi nati è stato istituito come mezzo governativo per aiutare le famiglie in difficoltà e che sono in attesa di un bambino. Non si tratta più di un incentivo ma di un vero e proprio prestito a tasso agevolato destinato a chi ha avuto oppure ha adottato un bambino. Il Fondo di garanzia è gestito da Consap Spa e si avvale di una rete di 178 istituti di credito. L’eventuale insolvibilità è garantita fino al 75% dal fondo per le politiche alla famiglia che ha stanziato 25 milioni di capitale per la copertura dei prestiti.

Il Fondo nuovi nati è stato pensato apposta per offrire sostegno alla prima infanzia, possono farne richiesta tutte le famiglie che abbiano avuto un bambino o che ne abbiano adottato uno e dovrebbe servire a far fronte a quelle spese che si collegano ad una gravidanza, al parto e al primo anno di vita del bambino come la necessità di acquistare beni per il neonato. Prevede l’erogazione di un prestito di 5.000 euro rimborsabili in 5 anni ad un tasso di interesse scontato di almeno il 50% rispetto a quello di un normale finanziamento.

Per accedere al Fondo bisogna comunque possedere determinati requisiti. La domanda per accedere al prestito può essere inoltrata entro il 30 giugno dell’anno successivo alla nascita o all’adozione. Inoltre, in caso di bambini nati o adottati e portatori di malattie rare è previsto un ulteriore contributo che porta alla riduzione del tasso di interesse di uno 0,5% in più. Per richiedere l’importo previsto dal Fondo bisogna riempire il modulo direttamente presso le banche aderenti all’iniziativa, in cui il richiedente autocertifica il possesso dei requisiti richiesti.

Maggiori e più dettagliate informazioni sul Fondo nuovi nati e sugli Istituti di credito aderenti, sono disponibili sul sito Consap.

Commenta per primo su "Il Fondo nuovi nati"

Lascia un tuo Commento

La tua mail non sara pubblicata


*