Diamogli Futuro: il Fondo per il Credito ai Giovani

Diamogli Futuro è un Fondo per lo Studio fortemente voluto dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Nazionale Civile, che con decreto del 19 novembre 2010, ha ampliato l’ambito di operatività del Fondo per il Credito ai Giovani, già istituito nel 2007 presso la Presidenza del Consiglio.

Al giorno d’oggi, il percorso formativo si protrae molto più a lungo che in passato, con più corsi che vanno ad integrarsi tra loro, spesso prevedendo un soggiorno più o meno breve all’estero. Per questo è ormai indispensabile mettere anche i giovani nelle condizioni di poter accedere al credito bancario, per far fronte in modo autonomo ai propri studi e poter meglio prepararsi al loro ingresso nel mondo del lavoro.

Allo stato attuale delle cose, il Fondo per il Credito ai Giovani dispone di una dotazione finanziaria di 19 milioni di euro e si pone come obiettivo quello di offrire ai giovani meritevoli le garanzie necessarie ad ottenere finanziamenti sfruttabili per iscrizione all’università, ma anche corsi di specializzazione post lauream o corsi preposti all’approfondimento di una lingua straniera.

Chi può chiedere il finanziamento

Possono presentare domanda di accesso al finanziamento garantito dal Fondo i soggetti che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 40 anni e che si trovino alternativamente in una delle seguenti situazioni:

  • essere iscritto ad un corso di laurea triennale ovvero specialistica a ciclo unico, in regola con il pagamento delle tasse universitarie e in possesso del diploma di scuola superiore con un voto pari almeno a 75/100
  • essere iscritto ad un corso di laurea magistrale, in regola con il pagamento delle tasse universitarie e in possesso del diploma di laurea triennale con una votazione pari almeno a 100/110
  • essere iscritto ad un Master universitario di primo o di secondo livello, in regola con il pagamento delle tasse universitarie ed in possesso del diploma di laurea, rispettivamente triennale o specialistica, con una votazione pari almeno a 100/110
  • essere iscritto ad un corso di specializzazione successivo al conseguimento della laurea magistrale a ciclo unico di medicina e chirurgia con voto pari almeno a 100/110 e in regola con il pagamento delle tasse universitarie
  • essere iscritto ad un dottorato di ricerca all’estero che, ai fini del riconoscimento in Italia, deve avere una durata legale triennale
  • essere iscritto ad un corso di lingue di durata non inferiore a sei mesi, riconosciuto da un “Ente Certificatore”.

I giovani – in possesso dei requisiti previsti dalla normativa – per accedere ai finanziamenti garantiti dal Fondo, devono compilare il modello di domanda, allegare la documentazione richiesta e recarsi presso le filiali dei soggetti finanziatori aderenti all’iniziativa.

Caratteristiche del finanziamento

I finanziamenti ammissibili alla garanzia del Fondo che si riferiscono ai corsi e ai Master sono cumulabili tra loro fino ad un ammontare massimo di 25.000 euro ed erogati in rate annuali di importo non inferiore a 3.000 euro e non superiore ai 5.000 euro.

Le rate del finanziamento per i corsi e i Master, successive alla prima, vengono erogate previa presentazione al finanziatore dell’attestazione dell’iscrizione alle annualità successive dei predetti corsi e del superamento di almeno la metà degli esami previsti dal piano di studi relativi agli anni precedenti.

Ove i corsi universitari o linguistici abbiano durata pluriennale, il finanziatore concede il finanziamento nel suo ammontare complessivo e provvede all’erogazione delle rate (nel rispetto degli importi minimo e massimo contemplati dal Decreto Interministeriale 19 novembre 2010) con cadenza annuale, per un numero di anni comunque non superiore alla durata legale del corso di laurea, del master e del corso linguistico (o comunque non superiore agli anni residui per l’ultimazione del corso, considerata la sua durata legale, ove la richiesta di ammissione al finanziamento coincida con l’iscrizione ad un anno successivo al primo).

Il tasso applicato e le condizioni del finanziamento sono stabilite dai singoli istituti bancari entro i parametri consentiti dall’accordo tra il Dipartimento della Gioventù e l’ABI.

La restituzione dei finanziamenti è da effettuarsi in un periodo compreso tra i tre e i quindici anni.
Il piano di ammortamento del finanziamento non può comunque iniziare prima del trentesimo mese successivo all’erogazione dell’ultima rata del finanziamento.

I finanziatori si impegnano a non richiedere ai beneficiari garanzie aggiuntive oltre alla garanzia fornita dallo stato.

5 Comments on "Diamogli Futuro: il Fondo per il Credito ai Giovani"

  1. Buongiorno

    sono a chiedervi una spiegazione per quanto riguarda il prestito Diamoglicredito ai ragazzi meritevoli.

    Ho chiesto alla mia Università il codice PIN e mi è stato risposto che il finanziamento posso ottenerlo solo che mi iscrivo ad un Master in Università.

    Il master che vorrei frequentare nella mia Università non c'è e comunque non capisco il perchè se voglio frequentare un master al di fuori della mia Università non posso ottenere il presito io miso laureata con 110L/110

    Spero di avere una risposta in merito.

    Ringradiandovi

    Cordiali saluti

    Spinelli Stefania

  2. stejano | at 11:31 | Rispondi

    Non puoi richiederlo direttamente all'istituto universitario a cui richiedi il master?

  3. Mi sono laureata a ROMA TRE con il massimo dei voti

    Ho fatto richiesta del pin per seguire un master FUORI (guarda caso) dalla "mia" università

    La mia università deve SOLO (secondo quello che è scritto nel sito http://www.diamoglicredito.it) verificare che io sia IDONEA ad avere il credito……ma guarda caso…

    il pin mi viene sistematicamente NEGATO!!!Adducendo, scuse sempre diverse ( é solo per il Lazio, è solo se fai un master a Roma Tre….)

    insomma…che DIAMOGLICREDITO sia l'ennesima BUFALA?????

  4. Sarah brignocchi | at 01:04 | Rispondi

    Ebbene sì, sono riuscita ad avere il pin…dalla sede del master

    😀

  5. stejano | at 01:58 | Rispondi

    Ottimo son contento!

    Grazie per avercelo comunicato.

Rispondi a sarah Brignocchi Annulla risposta

La tua mail non sara pubblicata


*